Valentina Caserta

Valentina CasertaLaureata in Biologia Marina presso l’Università degli Studi di Bologna dal 2014; dopo la quale ha approfondito le sue conoscenze nel campo della ricerca sui Mammiferi Marini, partecipando a numerose campagne scientifiche in tutto il mondo che l’hanno resa un’esperta del comportamento degli animali marini selvatici.

In Turchia (Antalya), ha preso parte alla campagna d’esordio dell’associazione DMAD (Marine Mammals Research Association), capitanata dalla dottoressa Aylin Akkaya, volta allo studio della popolazione di Cetacei nel bacino Levantino e all’impatto del traffico nautico su di essa. Alle Isole Falkland (Sea Lion Island), ha partecipato alla campagna annuale della ventennale ESRG (Elephant Seal Research Group), condotta dal dottor Filippo Galimberti e dalla dottoressa Simona Sanvito, analizzando il comportamento sociale degli elefanti marini (Mirounga leonina) e le tecniche di caccia delle orche (Orcinus orca). In Galles (New Quay, Cardigan Bay), ha aderito alle attività del CBMWC (Cardigan Bay Marine Wildlife Center), fondato dalla dottoressa Sarah Perry, dove, oltre che approfondire le sue conoscenze in campo scientifico studiando il comportamento di tursiopi (Tursiops truncatus), foche grigie (Halicoerus grypus) e focene (Phocoena phocoena), ha avuto il suo primo approccio in campo divulgativo, promuovendo le attività del centro e fornendo informazioni scientifiche al pubblico. Ai Caraibi (Salt Cay, Turks and Caicos), ha avuto un’esperienza riguardanti le megattere (Megaptera novangliae) e dei loro canti. In questa sede ha avuto un primo approccio con lo studio e la manipolazione delle tartarughe marine con la specie embricata (Ermetochelys imbricata). In Australia (Bunbury, WA), è stata assistente della dottoranda Valeria Senigaglia presso l’ex-MUCRU (Murdoch University Cetacean Research Unit, ora AMRU- Aquatic Megafauna Research Unit), per lo studio degli effetti dello human feeding sulla popolazione residente di tursiopi (Tursiops aduncus). In Italia (Imperia), ha partecipato al nascente progetto ‘Tursiopi del Ponente’ promosso dalla cooperativa Costa Balenae, assistendo i ricercatori durante le loro uscite giornaliere per il monitoraggio della popolazione di tursiopi (Tursiops truncatus) e gli eventi di divulgazione scientifica. Ha partecipato anche alle sessioni estive di sensibilizzazione ambientale promosse dell’Acquario di Genova presso il villaggio ‘Happy Village’ a Palinuro (SA), in qualità di esperta biologa, intrattenendo grandi e piccini in attività atte all’utilizzo corretto delle risorse ittiche e il rispetto del mare. Ha da poco conseguito il certificato ACCOBAMS MMO/PAM per la mitigazione del danno acustico marino presso l’associazione Oceanomare Delphis Onlus (Ischia, NA).

E’ entrata a far parte dell’organico del Filicudi Wildlife Center dalla stagione estiva 2019, ricoprendo il ruolo di intern coordinator.