Adotta un animale marino!

Filicudi WildLife Conservation è da anni dedita alla salvaguardia e al monitoraggio del mare e dei suoi abitanti, attraverso le nostre azioni concrete sul territorio e i nostri progetti di ricerca dedicati soprattutto a delfini, tartarughe e capodogli. Le nostre giornate in mare ci riservano sempre tante sorprese e incontri inaspettati, mettendoci in contatto con creature dalla tenacia e dalla resistenza uniche!

Grazie al nostro programma di adozioni, potrai anche tu conoscere le storie dei nostri animali marini, grazie alla newsletter semetrale che riceverai, insieme al tuo personalissimo attestato! Un piccolo contributo sarà richiesto per aiutare la nostra Associazione a prendersi cura dei tuoi animali preferiti!

Per effettuare l'adozione, compila il form.

GRAZIE DELL' AIUTO!


Qua di seguito la lista degli animali che puoi adottare!

Lino e Pino

Lino (sopra) e Pino (sotto) sono considerati le "vecchie glorie di Filicudi", in quanti sono i delfini più anziani della popolazione. Sono stati i primi ad essere fotoidentificati, grazie alle loro pinne estremamente usurate dal tempo, dalle battaglie e dall'uomo. Sono due vecchi maschi di almeno 25 anni dal carattere molto diverso tra loro. Lino è un delfino molto socievole, mentre Pino è molto più schivo. Questo, temiamo, sia dovuto a un brutto incidente avvenuto molti anni fa con alcuni pescatori che, tentando di allontanarlo dalle reti, lo hanno ferito a un fianco, lasciandogli una grossa ferita circolare. Tuttavia, questo non gli ha impedito di socializzare con altri delfini, passando alle nuove generazioni la sua infinita saggezza.

Egidio e Davide

Egidio (sopra) e Davide (sotto) sono due delfini molto socievoli che amano approcciare le barche e giocare con le loro onde, spiccando grandi balzi fuori dall'acqua. Hanno circa 10 anni e sono molto curiosi, sbirciando da sotto la superficie dell'acqua il mondo all'esterno. Si vedono spesso in compagnia di altri delfini, tra cui le loro mamme (Seregna e Bicolor) con cui spesso nuotano assieme.

Filippa e Sasha

Filippa e il suo dolcissimo piccolo Sasha sono inseparabili ed è bellissimo vederli nuotare insieme in sincrono, mentre si accarezzano e si coccolano a vicenda. Il piccolo Sasha rimarrà accanto alla sua mamma fino all'età di 2-3 anni, ma fino ad allora continuerà la sicura e protetta scia di Filippa. Dal canto suo, Filippa è una mamma molto attenta e non ama particolarmente approcciare le barche, ma preferisce trovare riparo assieme ad altre femmine. Ama anche la compagnia di vecchi maschi, come Pino, con il quale spesso nuota. Filippa è una femmina molto importante per questa popolazione di tursiopi delle Eolie, poiché è la più fertile di tutto l'arcipelago. Ha cresciuto ben 6 cuccioli, di cui una (Seregna), l'ha fatta diventare anche nonna.

Frisbee

Frisbee è una tartaruga a cui noi siamo particolarmente attaccati. Ritrovata completamente intrappolata in un groviglio di lenze e materiale plastico abbandonato in mare, abbiamo amaramente scoperto che la sua pinna anteriore sinistra era stata amputata proprio durante questa lunga prigionia. La tagliente lenza, tuttavia, non aveva ancora finito con Frisbee, in quanto, poco tempo dopo e nonostante le cure nostre e quelle dei veterinari della Stazione Zoologica Anton Dorhn, ha perduto anche la destra. Ora la piccola Frisbee è costretta a vivere senza la propulsione data dalle pinne anteriori, ma questo non ha scalfito nemmeno un po' la sua grandissima voglia di vivere, rubando il cuore a chiunque conosca la sua storia. Noi vorremmo trovare una casa a questa giovane tartaruga, dove lei possa spendere, in totale sicurezza, il resto di quello che speriamo sia una lunga vita.

Finger

Finger è una giovane tartaruga che venne ritrovata in mare in scarsissime condizioni di salute, poiché magrissima e con un gran appetito. Purtroppo, era rimasta vittima di un amo di palangaro, il quale era stato ingerito e conficcatosi nello stomaco, impedendole di mangiare. A causa della pandemia, non fu possibile inviarla come di consueto alla Stazione Zoologica Anton Dohrn per sottoporla all'operazione che le avrebbe salvato la vita, per cui ci rivolgemmo alla veterinaria locale, la Dott.ssa Laura Gullotta di Lipari. Con grande professionalità e disponibilità, la dottoressa riuscì ad estrarre l'amo alla piccola Finger, permettendole così di ritornare in mare dopo un periodo di degenza presso il nostro Centro di Filicudi.

Pollara